Sistema di freni wireless per biciclette, tecnologia con la minor probabilità di fallimento esistente, a detta dei creatori

di

Diciamo la verità, se qualcuno di voi creasse un dispositivo che funziona il 99.999999999997% delle volte, probabilmente avrebbe sorvolato, arrotondato a 100% e nessuno avrebbe mai saputo nulla! L'informatico Holger Hermanns, invece, ha preferito essere onesto, ed è proprio per questo che ha ammesso che il suo nuovo sistema di freni wireless per bibiclette ha una possibilità di fare cilecca ogni "trilione" di volte (trilione? sinceramente non trovo un sinonimo per mille miliardi!).

La concept bike di Hermanns, come da foto, potrebbe sembrare abbastanza normale, ma con uno sguardo più attento noterete sul lato destro del manubrio un'impugnatura gommata, ed ogni volta che viene impugnata e stretta, quella scatolina blu sul manubrio manda un segnale ad un ricevitore, collegato alla "forbice" della ruota (la parte in metallo che contiene la ruota). Da lì, il segnale verrà poi inviato ad un attuatore, che converte il segnale in energia meccanica, attivando così il freno. Tutto questo procedimento richiede un tempo assurdamente corto, se pensate che tutto ciò avviene in circa duecentocinquanta millesimi di secondo. Senza fili, senza freni fisici o strani marchignegni ultra-futuristici. Hermanns e i suoi colleghi della Saarland University stanno cercando di migliorare la trazione di tutto il sistema, e sono alla ricerca di ingegneri per trasformare il loro prototipo in una realtà commerciale. Chissà se mai vedremo in giro per le nostre piazze queste biciclette, magari tra una decina di anni!FONTE: Engadget
Sistema di freni wireless per biciclette, tecnologia con la minor probabilità di fallimento esistente, a detta dei creatori