Skype: faciliteremo la cancellazione degli account

di

Tramite una nota spedita dal Garante della privacy con la quale autorità aveva richiesto alla società con sede in Lussemburgo spiegazioni dettagliate sulle lamentate difficoltà, da parte degli utenti italiani di chiudere il proprio account Skype, Microsoft ha fornito un riscontro immediato, dichiarando che “Skype intende migliorare le procedure che consentono agli utenti di rimuovere il proprio account, integrando le informazioni per venire incontro alle loro esigenze”. Nonostante il comunicato diramato dal Garante non ponga fine alla vicenda, delinea comunque una strada in discesa sulla quale il popolare client VoIP divenuto proprietà di Microsoft, ha tracciato la propria disponibilità nel collaborare; il Garante ha precisato come Skype abbia esplicitamente ammesso la non adeguatezza delle indicazioni contenute nella FAQ, le quali saranno modificate per spiegare in modo chiaro come attuare il blocco permanente del proprio account, rivolgendosi al supporto tecnico clienti, che provvederà ad effettuare la deindicizzazione del nome utente dalle pagine pubbliche del servizio, così che l’account non sia più visibile agli altri.

Skype starebbe prendendo in seria considerazione l'implementazione di una procedura che consenta all'utente di cancellarsi in completa autonomia; la società ha altresì spiegato che lo username non viene comunque definitivamente cancellato da proprio archivi con lo scopo dichiarato di evitare che in futuro altri utenti lo possano utilizzare, in maniera intenzionale o meno. Permane ancora la necessità di fornire ulteriori informazioni relative alla tipologia dei dati conservati dopo la chiusura dell'account.