Snapchat: Anonymous pubblica online i dati di 4.6 milioni di account

di

Negli scorsi giorni abbiamo parlato su queste pagine dell'exploit rilasciato per Snapchat che permette agli utenti di visualizzare, tramite un procedimento, i numeri di telefono associati agli account. Il gruppo di hackstivisti Anonymous ha utilizzato le API pubblicate su Twitter ed ha diffuso sul web un database in cui sono presenti le informazioni di 4,6 milioni di account. Il tutto è stato rilasciato sul sito SnapchatDB.info, ma il dominio è stato sospeso, anche se molti hacker hanno già provveduto a diffondere le informazioni tramite altri canali.

Secondo quanto riferito da molte fonti, tutto ciò sarebbe stato fatto per costringere gli sviluppatori a riconoscere la gravità dei buchi di sicurezza e rilasciare una patch, che a questo punto è necessaria. I membri di Anonymous hanno riportato che il "database contiene il nome utente ed i numeri di telefono delle maggior parte degli utenti Snapchat, e tali informazioni sono state diffuse per sensibilizzare il pubblico sul tema. La società è stata troppo riluttante a rattoppare l'exploit, ma ciò è stato fatto troppo tardi". Gli hacker, però, hanno offuscato le ultime due cifre dei numeri di telefono, anche se hanno riferito che sono pronti a togliere la censura qualora questo dovesse essere necessario.