Sony taglia 10.000 posti di lavoro

di

A seguito di un anno fiscale non proprio positivo, il colosso dell'elettronica giapponese Sony ha annunciato l'intenzione di tagliare 10.000 posti di lavoro (pari al 6% degli attuali dipendenti) entro il 2013. L'intento è quello di far tornare il bilancio in positivo. Il settore che più ha influito sui risultati negativi cumulativi è quello dei televisori, che vede in netto vantaggio le coreane Samsung ed LG. Le ultime informazioni disponibili vogliono che il nuovo CEO di Sony Kazuo Hirai annunci il suo piano di ristrutturazione il prossimo 12 aprile. Nel frattempo, proprio perché non è solo Sony e i suoi pannelli per TV ad essere in crisi, Sharp Hitachi e la stessa Sony hanno siglato una join-venuture con l'intento di produrre nuovi e migliori display per TV, computer, tablet e smartphone.

FONTE: BGR
Quanto è interessante?
0