SpaceX Dragon torna di nuovo sulla terra dopo il suo secondo viaggio in orbita

di
La capsula orbitale da trasporto Dragon ideata da SpaceX è atterrata per la seconda volta sulla terra dopo il suo ultimo viaggio in orbita per portare dei rifornimenti alla stazione spaziale internazionale. Attualmente la capsula è caduta nelle acque dell'Oceano Pacifico e SpaceX la riporterà al più presto in California.

Già nel 2014 la capsula SpaceX Dragon aveva rifornito la stazione spaziale internazionale (ISS), una vera e propria stazione spaziale che ospita un equipaggio da 2 a 6 persone, gestita e finanziata da NASA, ESA, JAXA, CSA e RKA (rispettivamente agenzie spaziali americana, europea, giapponese, canadese e russa). In fondo alla news potete ammirare uno scatto della ISS.

Dragon è progettata per resistere alla velocità di rientro dall'orbita lunare grazie ad uno scudo termico specifico, proprio nell'ottica di essere riutilizzata per risparmiare soldi utili. Elon Musk, CEO di SpaceX, è sempre stato un grande sostenitore di energie rinnovabili e del riciclo e i razzi spaziali non fanno eccezione. Infatti la politica di SpaceX è volta ad abbattere gli enormi costi di costruzione di razzi e capsule spaziali cercando di riciclarne il più possibile i pezzi. Sempre dello scorso mese è il successo del nuovo lancio di un razzo Falcon9 in meno di 48h, a dimostrazione del successo della strategia aziendale.

Dragon SpaceX è parte del progetto NASA Commercial Resupply Services, che ha come obiettivo il rifornimento della stazione spaziale internazionale. Dopo il recupero della capsula nell'Oceano Pacifico ne verrà analizzato il carico direttamente della NASA, e in seguito tutti i pezzi di Dragon verranno sottoposti ad una revisione per capire se c'è la possibilità di riciclarli.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
3
SpaceX Dragon torna di nuovo sulla terra dopo il suo secondo viaggio in orbita