SpaceX ha mandato in orbita il primo satellite spia

di
Nel corso della scorsa notte, SpaceX ha lanciato in orbita il primo satellite spia della propria storia, a bordo del razzo Falcon 9 lanciato dalla stazione di Cape Canaveral, in Florida, ed atterrato su una pista della società battezzata Landing Zone 1.

Si tratta della quarta volta che SpaceX riutilizza un razzo per effettuare delle missioni, ma è la prima volta che la compagnia di Elon Musk ha collaborato con l’esercito degli Stati Uniti, dopo aver ricevuto la certificazione per il lancio dei satelliti per Air Force nel 2015. Dal momento che è stato un lancio per la sicurezza nazionale, non si sa molto circa lo scopo della missione, o l’orbita prevista del satellite.
Anche la trasmissione in diretta è stata radicalmente differente rispetto alle missioni commerciali di SpaceX. Gli spettatori infatti hanno potuto assistere solo alla discese del razzo, e non sono stati mostrati molti punti di vista.
La compagnia del fondatore di Tesla, inoltre, non ha nemmeno annunciato la data della prossima missione e l’obiettivo.