Spotify è alla ricerca di 500 milioni di Dollari di finanziamento per espandere il servizio

di

Il Wall Street Journal ed il Financial Times, citando alcune fonti vicine ai dirigenti, riferiscono che Spotify avrebbe da poco iniziato un processo di raccolta fondi per 500 milioni di Dollari, che saranno utilizzati dalla società per espandere ulteriormente il servizio e renderlo ancora più competitivo sul mercato.

L'azienda, infatti, avrebbe messo sotto contratto alcuni funzionari di Goldman Sachs che avranno il compito di aiutarla a raccogliere i finanziamenti per la seconda volta dal 2013, quando riuscì a racimolare 250 milioni di Dollari grazie alla società Technology Crossover Ventures. Non è però da escludere che questa nuova campagna di finanziamenti possa portare ad un approdo a Wall Street, di cui si parla già da tempo. Il co-fondatore Daniel Ek, infatti, più volte ha affermato che gli investitori vorrebbero indietro i propri soldi, ed il modo migliore sarebbe proprio quello di quotare la società nel listino più famoso al mondo.
Attualmente Spotify ha 60 milioni di utenti in tutto il mondo, di cui però solo 15 milioni hanno sottoscritto l'abbonamento premium. Numeri destinati ad aumentare grazie all'accordo stipulato qualche giorno fa con Sony, che prevede l'approdo del servizio di streaming musicale sul PlayStation Network