Spotify: in futuro metterà a disposizione video on demand e serie Tv auto-prodotte?

di

Il futuro di Spotify sembra che verrà caratterizzato da altri tipi di contenuti, oltre a quello musicale. Secondo Business Insider infatti, il servizio di distribuzione di musica in streaming potrebbe diversificare la propria offerta, puntando anche sui video on-demand e su contenuti realizzati in proprio. Grazie agli ottimi accordi fatti con le case discografiche, Spotify sta spopolando in tutto il mondo, Italia compresa, dove è sbarcato poco più di un mese fa. La distribuzione di contenuti video, magari nelle medesime modalità di quelli audio, sarebbe possibile solo grazie ad accordi simili, anche se si parla di serie TV prodotte in proprio, in modo da non dipendere da nessuna casa cinematografica. Un precedente in territorio americano già è possibile individuarlo in Netflix, che si è auto-prodotto il serial "House of Cards", i cui episodi, singolarmente, sono costati 5 milioni di dollari. Alla fine, grazie alla sottoscrizione di moltissimi nuovi abbonamenti, sono stati recuperati i 70 milioni di dollari di investimento. Stesso discorso per HBO, che ha creato dal nulla serie come "The Sopranos" e "Sex and the City", diventando un esempio per tutti questi tipi di progetti. Ci riuscirà anche Spotify? Ce lo auguriamo.

Spotify: in futuro metterà a disposizione video on demand e serie Tv auto-prodotte?