Spotify porta Apple davanti al Congresso degli Stati Uniti per Apple Music

di

Si fa sempre più accesa la guerra tra Spotify ed Apple Music per la supremazia del mercato dello streaming musicale. La società controllante, Spotify Ltd, infatti ha deciso di portare Apple Music davanti al Congresso degli Stati Uniti in merito ad alcuni sospetti riguardanti gli accordi stretti con le etichette musicali.

Secondo Spotify, infatti, la società di Cupertino avrebbe stretto delle partnership illegali con le case discografiche che potrebbero minare la concorrenza. L'azienda di Stoccolma sta utilizzando il potere acquisito dalla precedente vittoria contro Apple in merito alla questione ebook per capitalizzare quanto più possibile il proprio potere sulle autorità americane.
Secondo la stampa locale, Apple avrebbe speso 1,2 milioni di Dollari nei primi tre mesi dell'anno in spese legali per difendere i propri interessi a Washington, puntando un accento particolare sulle spese di copyright.
Al momento non è arrivata alcune conferma ufficiale, ma notizie provenienti dalla capitale americana affermano che Spotify avrebbe evidenziato come Apple, approfittando della propria influenza nel settore musicale, avrebbe messo in atto accordi scorretti con le case discografiche. La denuncia è stata presentata direttamente al presidente della commissione giudiziaria del Congresso, Bob Goodlfatte, ma anche al numero uno della sotto commissione antitrust, Tim Marino. Questa notizia segue quella riportata questa mattina e riguardante alcuni controlli in corso da parte dell'FTC.