Steve Jobs aveva ragione quando paragonava i PC a dei camion e i tablet a delle automobili

di

L'ex CEO di Apple, Steve Jobs, paragonava spesso il passaggio dai laptop/desktop PC ai tablet come il passaggio dai camion alle autovetture. Proprio come i camion hanno iniziato a diminuire in popolarità con l'urbanizzazione dell'America, Jobs teorizzò, così anche i PC desktop e portatili hanno iniziato a lasciare il posto ai tablet:"Quando eravamo una nazione agricola, tutte le auto erano camion, perchè era ciò di cui si aveva bisogno. Come i veicoli hanno iniziato ad essere utilizzati nei centri urbani, le auto sono divenute più popolari. Innovazioni come il cambio automatico, il servosterzo o altre cose che non sono state implementate nei camion, sono risultate fondamentali nelle auto. I Pc stanno per diventare come i camion. Sono ancora in commercio, hanno ancora valore, ma le persone che li usano sono sempre di meno".

Tale discorso è stato effettuato da Jobs alla conferenza D8 di AllThingsD nel 2010. Come molte previsioni di Jobs, anche quest'ultima si sarebbe rivelata lungimirante. A testimoniarlo sono gli ultimi dati sulle spedizioni Pc e tablet provenienti dall'NPD Display Search, che dimostrano come le spedizioni dei tablet supereranno quelle dei notebook a partire dal 2013. I primi raggiungeranno le 240 milioni di unità spedite a livello globale, mentre i secondi arriveranno a 207 milioni. Anno dopo anno, le spedizioni dei tablet, guidate dagli iPad, avranno una crescita del 64%. Ad avere la meglio saranno quelli da 7 e 8 pollici, che si attesteranno ad una quota di mercato del 45%, contro quelli da 10 pollici che si fermeranno al 17%. Sarà la Cina a comandare questo mercato, con il 27% delle spedizioni indirizzate verso di essa, grazie al successo di aziende come ZTE, Huawei e Lenovo.
Steve Jobs aveva ragione quando paragonava i PC a dei camion e i tablet a delle automobili