Steve Jobs rassegna le dimissioni da CEO di Apple, resterà come presidente del consiglio di amministrazione

di

Steve Jobs ha rassegnato la dimissioni da CEO di Apple con una lettera inviata al consiglio di amministrazione di Apple. In questa lettera, Steve ha chiesto di rimanere presidente del consiglio di amministrazione e indica Tim Cook come suo successore. Il consiglio ha già approvato queste richieste che sono già effettive. Jobs rimarrà attivo all'interno di Apple, e coinvolto nelle strategie della compagnia. La notizia è arrivata nel momento di massima espansione e crescita di Apple che è ormai la prima compagnia al mondo per capitalizzazione, e sta ridefinendo il mercato del mobile computing con i suoi prodotti, in quella che Steve Jobs stesso ha definito "post pc era". E' molto probabile che questa decisione sia arrivata in seguito ad un aggravamento delle condizioni di salute di Steve Jobs. Noi speriamo che la sua salute possa ancora migliorare, e gli auguriamo una lunga e serena vita. Forse ancora alla guida di Apple. Di seguito la lettera, tradotta, inviata da Steve Jobs al consiglio di amministrazione.

Ho sempre detto che se fosse arrivato il giorno in cui non avrei più potuto sostenere i miei doveri ed aspettative come CEO di Apple, sarei stato il primo a farvelo sapere. Purtroppo, quel giorno è arrivato.

Rassegno le dimissioni da Ceo di Apple. Mi piacerebbe, se il consiglio lo approverà, servire come presidente del consiglio di amministrazione, direttore e impiegato Apple. Per quanto concerne il mio successore, suggerisco fortemente di eseguire il nostro piano di successione e fare di Tim Cook il nuovo CEO di Apple.

Credo che i giorni più luminosi ed innovativi per Apple sono davanti ad essa. E continuerò a guardare e contribuire al suo successo in un nuovo ruolo. Ho costruito alcune tra le mie migliori amicizie in Apple, e vi ringrazio per i tanti anni passati al lavoro insieme.

Steve
Steve Jobs rassegna le dimissioni da CEO di Apple, resterà come presidente del consiglio di amministrazione