Tim Cook:"Il futuro di iOS è roseo grazie a Swift"

di

Ieri sera Tim Cook ha comunicato ufficialmente i risultati fiscale del Q3 2014 di Apple e come al solito dopo la conferenza, insieme al CFO Luca Maestri, ha risposto alle domande di analisti e giornalisti presenti. In particolare il CEO della Mela ha sottolineato l'importanza del nuovo linguaggio di programmazione introdotto alla recente WWDC 2014, Swift, e la partnership con iBM per favorire il maggior numero di adozioni di prodotti Apple possibili nelle aziende.

Il successore di Steve Jobs ha riservato parole lodevoli per il nuovo linguaggio di programmazione Swift, utile per la creazione di app per iOS e Mac OS:"E' facile da imparare e permette lo sviluppo di app in maniera semplice e veloce, molto più che in passato. Vengono eliminate intere classi fatte di codice poco sicuro e rende lo sviluppo di applicazioni un lavoro interattivo e divertente". Apple ha ideato Swift tenendo bene in mente che nel prossimo futuro iOS sarà fondamentale per lo sviluppo di nuove tecnologie legate alle automobili, ai dispositivi indossabili e alla casa. Saranno disponibili nuove categorie di prodotto e iOS farà da collante tra tutti questi e quelli "vecchi". Inoltre, cosa non secondaria, Swift sarà fondamentale per l'allargamento del business Apple nelle aziende, per il quale ha stretto un accordo "storico" con IBM, da sempre considerato l'acerrimo nemico. I piani iniziali prevedono "oltre 100 MobileFirst app per i clienti enterprise, ognuna riservata ad un settore specifico o ad una particolare necessità aziendale". Apple ha grandi piani per iOS, ma Swift è la chiave per rendere questi progetti qualcosa di concreto. 
FONTE: PA
Quanto è interessante?
0