Tim Cook: in programma viaggio in Israele per inaugurare gli uffici di Herzliya

di

Secondo un nuovo rapporto del quotidiano finanziario israeliano Calcalist, l'amministratore delegato di Apple Tim Cook ha in programma un viaggio nel paese la prossima settimana per partecipare all'inaugurazione dei nuovissimi uffici di Herzliya. Il programma, però, è tutto da definire, ma da Cupertino non arrivano smentite a riguardo.

Apple sta cercando di espandere la propria influenza anche in Israele: il progetto è molto più ampio di quanto si possa credere e risale alle metà del 2013, quando la società californiana ha firmato un contratto di locazione per 12.500 metri quadrati per la creazione di un centro situato nel quartiere che affaccia sul lungomare di Herzliya Pituach. La sede dovrebbe dare lavoro a 800 dipendenti e secondo Haaretz si tratterà di un centro di ricerca e sviluppo che si occuperà di “memorie, processori e chip per le comunicazioni".
Non si tratterà però della prima sede israeliana di Apple: la società di Cupertino ne ha un'altra a Haifa e Ra'anana. Il primo approccio della Mela a questo mercato risale a quando la società acquisto il produttore di memorie flash Anobit.