Tim Cook scherza sui PC Windows durante un discorso al MIT

di
Nel corso di un discorso tento al MIT, l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha ironizzato sui PC Windows. Cook, nella fattispecie, si è rivolto ai giovani laureandi ed ha parlato della sua giovinezza, ovvero quando lavorava per il produttore di PC Compaq, fino agli inizi del 1998, prima di entrare nella compagnia di Cupertino.

Cook, nella fattispecie, ha affermato quanto segue: “ho provato la meditazione. Ho cercato una guida nella religione. Ho letto testi di grandi filosofi ed autori. Ad un certo momento, potrei anche aver utilizzato un PC Windows, ed ovviamente non ha funzionato”, il tutto tra le risate generali del pubblico.
Sul suo rapporto con Steve Jobs, ha affermato che dal fondatore della compagnia ha imparato l’umanità, “mi sono allineato al pensiero di un leader che credeva che la tecnologia potesse essere reinventata per diventare parte centrale del futuro. Steve ed Apple mi hanno liberato dal classico tipo di lavoro e mi hanno portato ad abbracciare una missione, la loro, per farla mia. L’umanità che mi hanno trasmesso, inoltre, è il dono più importante della mia vita”.
Cook si è anche detto ottimista per il futuro, “siamo tutti legati insieme da un unico destino. Se fate vostra questa idea e scegliete di vivere la vostra vita mischiando la tecnologia e le relazioni umane, che sono fondamentali, diventerete migliori di tutti”.
Il CEO si è anche detto colpito dagli studenti del MIT e per “le grandi sfide che stanno cercando di affrontare”.