Tim Cook si sbilancia e parla dell’iPhone 6

di

Ieri vi abbiamo proposto link#8221;>parte dell’intervista rilasciata da Tim Cook, CEO di Apple, al Wall Street Journal qualche giorno fa. Gli argomenti toccati sono stati numerosi e, oltre alla rivelazione che il 2014 vedrà l’arrivo “di nuove categorie di prodotto”, il successore di Steve Jobs si è lasciato andare a dichiarazioni inerenti lo schermo del prossimo iPhone, che molti prevedono sia di dimensioni maggiori rispetto ai 4 pollici visti fino ad ora. Quando il giornalista ha ricordato al CEO che i fan vogliono a tutti i costi un iPhone “maggiorato”, egli ha risposto:”Apple non oltrepasserà la linea dei 4 pollici fino a che la tecnologia non sia pronta. Uno schermo non è grande solo per le dimensioni, ma anche per chiarezza, risoluzione, contrasto e affidabilità. Non diremo ‘no’ ad un display più grande su iPhone, ma vogliamo che tutte le tecnologie alla sua base siano pronte per offrire un grande prodotto e la qualità che tutti desiderano”. Non sappiamo se Apple abbia già a disposizione la tecnologia per realizzare schermi di dimensioni maggiori ai 4 pollici, ma i rumor lasciano intendere che saranno presentati due nuovi iPhone quest’anno, uno con display da 4.5 pollici e l’altro da 5.5 pollici.

Passando all'affare Google-Motorola-Lenovo, Cook ha detto che la transazione è stata qualcosa di logico poichè Google non si è impegnata totalmente con Motorola. Il capo della Mela ha sottolineato come sia difficile per una compagnia "realizzare hardware, software e servizi e collegare tutto insieme". Ecco perchè a Mountain View si sono sbarazzati della Casa Alata. Infine, un altro argomento su cui Cook ha espresso il proprio pensiero è stato Android, paragonato all'Europa per la sua frammentarietà:"Android è caratterizzato da troppe versioni diverse tra loro. E' come l'Europa, composta da tanti Stati diversi ma riunita sotto un solo nome". FONTE: iMore