Titano: trovate le molecole che porterebbero allo sviluppo di materia organica

di
Grazie alla missione Cassini-Huygens un team di scienziati è stato in gradi di identificare un importante tipo di molecola nell'atmosfera di Titano che aiuterebbe lo sviluppo di materiale organico complesso.

Le molecole identificate sono catene di carbonio con carica negativa (carbon chain anions) presenti nello strato alto dell'atmosfera di Titano, il satellite più grande di Saturno. Queste molecole lineari potrebbero essere le stesse che hanno garantito lo sviluppo delle prime forme di vita sulla terra. Poiché le catene appena di cui si parla reagiscono facilmente con l'ambiente esterno la loro identificazione è una sorpresa per i ricercatori, in quanto si sarebbero già dovute ricombinare con altri materiali. Dunque le molecole potrebbero riscrivere quello che attualmente sappiamo su Titano.

Secondo Ravi Desai della UCL (University College London) "abbiamo scoperto la prima catena di anioni di carbonio in modo non ambiguo nell'atmosfera simile a quella di un pianeta e crediamo che siano il primo passo verso la crescita di molecole organiche più complesse come le particelle di nebbia di Titano". Gli amanti della chimica possono andare al link della notizia per saperne di più sul processo chimico descritto dall'articolo.

Cassini purtroppo sta per finire la sua corsa ed il 15 settembre dovrebbe entrare nell'atmosfera di Saturno. Tuttavia le missioni future come la James Webb Space Telescope e la ESA's exoplanet mission Plato saranno in grado di identificare processi molecolare complessi come quello appena citato. Anche ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) in Cile, un sistema di 66 antenne situato a 5Km di altezza, potrebbe di osservare le reazioni molecolari che avvengono nell'atmosfera di Titano dalla terra.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
11