Topeka Capital: Apple introdurrà un iPhone low-cost a giugno

di

La telenovela relativa al presunto approdo sul mercato di un melafonino low-cost continua, e questa volta ad affermare la cosa sarebbero alcuni analisti della società Topeka Capital che, dopo aver dichiarato di aver scoperto nel mese di Dicembre alcuni prototipi di iPhone, rafforzano le indiscrezioni dichiarando, per voce di alcuni insider, che sarebbe ormai imminente il lancio di un melafonino a basso costo. Quest’ultimo dovrebbe debuttare sul mercato entro la prima metà di quest’anno, e oltre ad essere caratterizzato da un prezzo contenuto, sarebbe anche più leggero. L’analista Brian White afferma con una certa sicurezza che il mese prescelto per il lancio da parte di Apple sarebbe Giugno, con il nome iPhone Mini o iPhone Air.

I prototipi scoperti sarebbero realizzati con un materiale in plastica, il che renderebbe il dispositivo più leggere rispetto all'iPhone attuale, realizzato in alluminio. Il prodotto dovrebbe essere disponibile in tre colorazioni, così da cercare di soddisfare la fascia più ampia di consumatori possibile; Topeka Capital afferma che dovrebbe essere commercializzato a un prezzo inferiore del 58% rispetto all'iPhone 5 da 16GB, con un prezzo stimato tra i 250 e i 300 dollari. Apple avrebbe l'obiettivo, con questo ipotetico terminale, di spingere il proprio prodotto nei paesi emergenti, soprattutto il mercato cinese, definito da Tim Cook come l'obiettivo maggior da raggiungere, insieme ad altri territori come India, Russia e Brasile. Brian White dichiara che la società di Cupertino sceglierà materiale economici per realizzare il melafonino, e nello specifico risparmierà sul display, quasi sicuramente non retina, il case, la memoria, il comparto dedicato alla connettività, fotocamera e CPU, meno performante ma ugualmente di qualità.