Toyota crea una rete mobile in Australia usando dei LandCruiser

di
Quando parliamo di "outback australiano" ci riferiamo genericamente alle aree remote e semi-desertiche presenti all'interno del paese. Come si può ben immaginare, questi luoghi sono molto impervii anche a causa della totale mancanza di connessione sia cellulare sia Wi-Fi. Per ovviare a questo, Toyota, ha creato una rete mobile con alcune sue auto.

Usando delle LandCruiser, la casa automobilistica giapponese, in collaborazione con Saatchi e la Flinders University, porterà la connessione nei luoghi dove fino ad ora era impensabile ottenerla. Il metodo usato è molto semplice: a bordo dei fuoristrada verranno montati dei dispositivi cilindrici per creare una rete potenzialmente giganti (in alcune zone australiane le quote di mercato del LandCruiser superano il 90%).
Il cilindro utilizza una connessione Wi-Fi, UHF (frequenza ultra alta) e la tecnologia Delay Tolerant Networking per creare hotspot in grado di funzionare in un raggio di circa 25 km. Il segnale rimbalzerà da un dispositivo all'altro fino a raggiungere la stazione centrale.
La rete è stata progetta per situazioni di emergenza di tipo medico o per essere usata durante catastrofi naturali. Il progetto è attualmente in fase di sperimentazione nell'outback, dove si sta valutando l'effettiva fattibilità ed utilità dello stesso.

FONTE: The Verge