Tra due anni il Sole inizierà il suo ciclo di attività minima

di
Secondo una nuova ricerca pubblicata dalla Royal Astronimical Society su Monthly Notices, il Sole sarebbe ormai prossimo ad entrare nella fase debole del proprio ciclo di vita. L’inizio di questa fase sarebbe previsto nel giro di due anni, e gli scienziati ritengono che sia una una cosa assolutamente normale.

Lo studio è stato coordinato da Yvonne Elsworth, che ha analizzato la così detta “melodia” provocata dalle onde di pressione presenti all’interno della nostra stella, attraverso cui è stato possibile dedurre lo stato dell’attività magnetica del Sole.

La ricercatrice ha fatto un parallelo molto interessante: secondo la stessa il Sole è molto simile ad uno strumento musicale, con la differenza però che le note prodotte hanno una frequenza di molto inferiore a quelle musicali. Basti pensare, ad esempio che la nota del “Do” è circa 100.000 superiore ad una frequenza solare. E’ proprio grazie a questa eliosismologia che gli scienziati sono in grado di stabilire con estrema precisione costa sta succedendo all’interno della Stella.

Negli ultimi anni, il Sole ha registrato un assottigliamento del proprio compagno magnetico, ed una riduzione della velocità di rotazione dei strati esterni, due chiari sintomi che lasciano presagire l’inizio dell’attività minima.

Sugli effetti di questo cambiamento, però, non sono disponibili ancora indicazioni.