Tunisia: secondo una studentessa la Terra sarebbe piatta, scoppia la polemica

di
Negli ultimi giorni sul web si è a lungo parlato della tesi di laurea presentata da una studentessa tunisina che, dopo cinque anni di duro lavoro, sarebbe riuscita (secondo la stessa) a rovesciare le leggi di Newton, Keplero ed Einstein, riuscendo a dimostrare che la Terra sarebbe piatta e sarebbe il Sole a girarle intorno.

Una polemica che è finita al di fuori dei confini nazionali, abbracciando addirittura scienziati d’Oltreoceano, il che ha costretto il ministro dell’istruzione ad intervenire, dopo l’intervento di Faouzia Charfie, un docente di fisica che ha spinto per aprire un’inchiesta.
Inchiesta che ha portato al respingimento della Tesi da parte dell’università di Sfax, che ha annullato di fatto i cinque anni di lavoro della studentessa a causa di “gravi mancanze di ordine scientifico ed etico”.
La particolarità, come fa notare La Repubblica, è da ricercare nel fatto che il lavoro della studentessa era pienamente appoggiato dal suo relatore, Jamel Touir, il quale ha anche affermato che “la studentessa era stata incoraggiata da alcuni ricercatori americani che le hanno inviato delle pubblicazioni della NASA”, al centro da quasi cinquant’anni in teorie complottistiche.

Iscriviti alla pagina Facebook di Everyeye Tech