Twitter: crescita degli utenti in stallo, in aumento il fatturato

di

Twitter ha annunciato i risultati finanziari del quarto trimestre  dello scorso anno, nel corso del quale la crescita degli utenti ha fatto registrare uno stallo nonostante il notevole miglioramento della situazione economica. Il social network di micro blogging, infatti, ha registrato 479 milioni di Dollari di fatturato, in aumento rispetto a 453 milioni di Dollari previsti dagli analisti, e 79 milioni di Dollari di utile.

Il fatturato trimestrale della società è cresciuto del 97%% su base annua e del 111% se si confronta a quello del 2013 e 2014. Il rovescio della medaglia è rappresentato dal fatto che la crescita degli utenti è stata vicina allo zero: nel Q4 2014 Twitter ha riportato solo 288 milioni di utenti attivi al mese, il 2% in più rispetto ai 284 milioni del trimestre precedente. In questo caso gli analisti avevano previsto una crescita del 2,8% a 292 milioni di utenti, ma tale stima non si è rivelata veritiera. Su base annua, comunque, le iscrizione sono aumentate di circa il 20%.
Nella relazione finanziaria Twitter si dice certa del fatto che il passaggio da iOS 7iOS 8 ha fatto perdere loro molti utenti, in quanto circa un milioni di iscritti sono scomparsi visto che hanno dimenticato la password o non hanno scaricato nuovamente il client ufficiale. Altri tre milioni non sono più considerati attivi a causa dei cambiamenti apportati alla sezione Link Condivisi di Safari, anch'essi introdotti con iOS 8.
A livello di guadagni, Twitter ha incassato 2,37 Dollari per ogni mille visualizzazioni della timeline, circa il 60% rispetto allo scorso anno. Gli investitori hanno espresso tutta la loro soddisfazione per questi risultati ed infatti dopo l'annuncio il titolo in borsa ha incrementato il suo valore dell'8%.
L'amministratore delegato Dick Costolo, nell'esprimere la propria soddisfazione per questi traguardi, ha affermato che Twitter offrirà un coverage completo della Coppa del Mondo di Cricket, ma non ha diffuso molti dettagli a riguardo. E' probabile però si tratti di un servizio simile a quello offerto durante i mondiali di calcio brasiliani. 
A margine della conference call, il CEO ha anche confermato di aver siglato un accordo con Google che prevede l'integrazione nel motore di ricerca dei tweet inviati dagli utenti.