Twitter: risultati fiscali dell’ultimo trimestre

di

Twitter ha avuto un esordio poco felice come società quotata in borsa. Dopo due trimestri di crescita deludente il suo valore venne dimezzato. Negli ultimi tre mesi sono stati moltissimi i cambiamenti interni e diversi dirigenti importanti hanno preso altre strade. In questo modo si è cercato di stimolare l’ambiente a fare meglio e rimettere la società “in pista”. I risultati dell’ultimo trimestre dimostrano che la via intrapresa è quella buona e gli investitori possono iniziare a tranquillizzarsi. Gli utenti attivi di Twitter hanno raggiunto la cifra di 271 milioni, 16 milioni in più rispetto al precedente trimestre. Il tempo trascorso sulle Timeline di questi utenti, ovviamente in media, è aumentato del 15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il 78% degli utenti Twitter è attivo su mobile, per un totale di 211 milioni. Tuttavia gli analisti si aspettavano questi risultati per via della recente Coppa del Mondo. Ecco perchè si attendono ulteriori conferme e questo buon trimestre non prova un’inversione di tendenza.

Passando “al vil denaro”, la società ha fatto registrare un fatturato pari a 312 milioni di dollari e profitti pari a 15 milioni di dollari. Gli analisti avevano previsto una cifra pari a 284 milioni di dollari circa, ossia il doppio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per il prossimo trimestre, il Q3 2014, Twitter si aspetta ancora una volta di essere davanti agli analisti, con un fatturato previsto pari a circa 330-340 milioni di dollari.