Uber: autista minaccia di tagliare il collo ad un utente che ha annullato la corsa

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Non cessano le polemiche intorno ad Uber. Dopo le proteste registrate a Milano e Parigi, infatti, si aggiunge un'altra macchia nera per il servizio americano. La notizia, riportata da Buzzfeed, riguarda un caso fatto registrare a Londra, in cui un conducente ha minacciato di targliare la gola ad un utente che ha annullato la corsa.

Il sito riporta che originariamente l'utente aveva prenotato una macchina per portarlo ad incontrare gli amici per il classico brunch domenicale. Questo però ha sofferto di un attacco d'ansia ed ha deciso il giorno stesso di raggiungere a piedi la destinazione, e quindi ha annullato la prenotazione pochi minuti prima che fosse previsto l'arrivo dell'auto. Fin qui tutto nella norma, ma il dramma si è consumato quando lo stesso ha scoperto che il conducente in questione ha lasciato un messaggio in segreteria minaccioso ed aggressivo, in cui ha addirittura detto “ti taglio il collo”.
Comprensibilmente, l'utente per evitare problemi ha ripristinato la corsa ed allo stesso tempo ha denunciato il tutto ad Uber. La società, attraverso un portavoce ha dichiarato quanto segue: “abbiamo parlato con l'utente per assicurarci che stia bane e l'abbiamo incoraggiato a rivolgersi allla polizia. Come parte della nostra politica, abbiamo immediatamente sospeso il conducente e stiamo indagando su di esso”.
Non è la prima volta che si verificano episodi del genere: in India un conducente è stato accusato di aver violentato un passeggero di sesso femminile, mentre in Francia un altro è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale, mentre a San Francisco un passeggero sarebbe stato picchiato alla testa con un martello in seguito ad un disaccordo sulla rotta. 

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0