Uber, l'attacco del driver al CEO diventa virale

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Non è un periodo positivo per l’amministratore delegato di Uber, Travis Kalanick, che ha dovuto far fronte non solo alle numerose critiche dopo la sua collaborazione con Donald Trump, ma anche alle proteste in Europa e Stati Uniti.

Un video pubblicato da Bloomberg ritrae l’amministratore delegato, Kalanick, a Houston a seguito del Super Bowl, a bordo di una delle vetture Uber, guidata dal 37enne Fawzi Kamel, che lavora per la compagnia americana dal 2011 e che ha installato nella propria macchina una telecamera per tenere sempre sotto controllo ciò che accade nel proprio veicolo.
Una volta arrivati a destinazione, Kalanick si è intrattenuto con quello che, per certi versi, può essere a tutti gli effetti definito un suo dipendente. Tuttavia, Kamel non è sembrato molto entusiasta a riguardo, ed ha esposto a Kalanick tutte le difficoltà che ha incontrato nel 2016, un anno in cui Uber, secondo lo stesso, ha messo in seria difficoltà i conducenti. La conversazione, come si può vedere nel filmato presente in calce, si fa anche piuttosto animata, fino a quando il conducente dice a Kalanick che i suoi colleghi non si fidano di lui, accusandolo del motivo per cui ha perso 97 mila Dollari e della sua bancarotta.
Un’accusa che fa andare su tutte le furie Kalanick, che scende nervosamente dalla macchina accusando Kamel di dire “stronzate”: