Uber: “niente armi nelle automobili”, cambia la policy interna della società

di
INFORMAZIONI SCHEDA

I conducenti e passeggeri non potranno più portare pistole ed in generale armi nelle automobili targate Uber, anche se hanno un permesso legale o il porto d'armi.

L'azienda ha affermato ai microfoni del News Republic che “abbiamo adottato una politica che vieta le armi da fuoco per garantire la sicurezza personale a piloti e passeggeri, oltre che un maggiore comfort”. La società ha affermato che questa decisione è stata presa dopo il 10 Giugno, giorno in cui si è verificato l'attacco a Charleston, ma un ruolo fondamentale lo hanno avuto anche i feedback ricevuti sia dagli utenti che conducenti.
Il principale rivale di Uber, Lyft, ha adottato questa politica rigorosa già da tempo, nonostante le leggi americane che sono molto flessibili su tutto quanto riguarda il porto d'armi e l'acquisto, ma le imprese private hanno il diritto di vietare l'utilizzo nei loro locali o veicoli.
Uber sta attraversando un periodo non positivo dal punto di vista giudiziario: dopo il divieto imposto dal tribunale di Milano alla piattaforma Uber Pop, una giuria della California ha stabilito che i conducenti Uber devono essere inquadrati come dipendenti, il che potrebbe portare ad un cambiamento importante a livello fiscale. 

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0