Uber spiona? Da oggi più semplice vedere quali dati si condividono con l'azienda

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Uber getta l'acqua sul fuoco dopo le (ennesime) polemiche sulla sua gestione poco limpida dei dati dei propri utenti. La compagnia era stata accusata di tracciare perfino gli utenti che avessero disinstallato l'app dai propri smartphone.

Così oggi Uber ha annunciato che presto arriverà un grosso update dell'applicazione, update che semplificherà in maniera significativa l'amministrazione dei dati che gli utenti condividono con l'azienda. La nuova interfaccia nei setting dell'app permetterà di modificare le preferenze in maniera più chiara, consentendo agli utenti di selezionare con maggior cura se condividere la propria posizione, i contatti e, infine, garantirà una modalità di cancellazione dell'account più celere rispetto a quella precedente.

Lo scorso Novembre Uber aveva inserito parecchie feature estremamente utili, tra cui la possibilità di selezionare la propria destinazione sulla base del luogo dove si trovano i propri amici, oltre che quella di sincronizzare all'interno dell'app il proprio calendario. Feature utili ma allo stesso tempo estremamente invasive per la privacy. Stiamo parlando infatti di dati preziosissimi per la compagnia.

In aggiunta, Uber era stata accusata di tracciare i propri utenti anche dopo aver disinstallato l'app, oltre che di monitorare addirittura i driver delle aziende concorrenti come Lyft. In merito alla prima accusa, Uber ha chiarito che ora la cancellazione dell'account sarà immediata rispetto alla richiesta degli utenti, in modo da permettere loro di cessare la condivisione dei dati in qualsiasi momento.

Si tratta di passi da giganti dovuti sicuramente all'enorme pressione da parte dell'opinione pubblica che da tempo sta bersagliando l'azienda delle berline nere. La speranza è che anche molte aziende possano seguire la strada tracciata da Uber in materia di tutela della privacy.