Uber svela accidentalmente i dati personali di centinaia di conducenti

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Uber ha accidentalmente svelato, la scorsa notte, i dati personali di centinaia di piloti, compresi i numeri di previdenza sociale, le immagini delle patenti, i numeri di immatricolazione dei veicoli ed altre informazioni. I piloti iscritti al servizio hanno immediatamente segnalato il tutto prima su Reddit e dopo sui canali uffiiciali di Uber.

Un conducente ha notato il tutto mentre provava a cercare i propri documenti, e si è imbattuto nei dati personali di centinaia di colleghi, comprese delle “certificazioni, moduli con numeri di previdenza sociale ed altri”.
La società ha immediatamente fixato il tutto ed attraverso un comunicato ufficiale ha fatto chiarezza: “ci è stato notificato un bug da parte dei nostri conducenti negli Stati Uniti. Nel giro di 30 minuti il nostro team di sicurezza ha risolto il problema”. La compagnia però ha precisato che il problema ha interessato non più di 674 piloti.
A quanto pare il tutto sarebbe coinciso con il lancio della nuova applicazione Uber Partner, che è stata “progettata per dare agli automobilisti maggiori informazioni sul funzionamento di Uber”. Scongiurato quindi, almeno al momento, l'attacco hacker, ma ciò che resta da capire è se i dati sono stati salvati da qualcuno, il che ha provocato una giustificata preoccupazione tra i conducenti.