Uber: Travis Kalanick si è dimesso da CEO, si apre un nuovo capitolo

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Una notizia che era nell’aria da tempo, e che stamattina è diventata ufficiale. Travis Kalanick, non è più l’amministratore delegato di Uber. Secondo il New York Times, un gruppo di importanti investitori avrebbe chiesto le dimissioni di Kalanick nella giornata di ieri, e l’ormai ex CEO avrebbe acconsentito dopo “ore di discussioni”.

Nonostante l’abbandono, però, Kalanick continuerà ad essere parte del consiglio d’amministrazione di Uber, e controllerà ancora la maggioranza dei diritti di voto.
Amo Uber più di ogni altra cosa al mondo ed in questo momento difficile della mia vita personale ho accettato la richiesta degli investitori di farmi da parte in modo tale che la società possa tornare dove gli spetta” ha detto Kalanick in una dichiarazione.
Nel comunicato diffuso dal consiglio d’amministrazione, i dirigenti definiscono questa come “una decisione coraggiosa ed un segno della sua devozione ed amore per Uber. Facendo un passo indietro, Travis ha scelto di prendersi del tempo per riprendersi dal difficile periodo personale che sta passando, mentre l’azienda è ormai pronta ad aprire un nuovo capitolo”. Al momento non è però noto chi prenderà il suo posto.