Un aggiornamento di Windows blocca il DRM SafeDisc su Windows Vista, 7 ed 8

di

All'inizio dell'anno in corso abbiamo scoperto che Windows 10 bloccava DRM come SafeDisc o SecuROM, il che significa che i videogames che ne fanno uso non si avviano - se non con metodi alternativi. Microsoft si è giustificata dicendo che i DRM non sono componenti sicuri. Tramite un update, la stessa politica è stata applicata a Vista, 7 ed 8.

Il rollout dell'aggiornamento è in realtà cominciato ad inizio mese per tutti i possessori delle versioni più vecchie di Windows.

La descrizione (tradotta) recita così:

"In aggiunta ai cambiamenti in merito alle vulnerabilità descritte nel Microsoft Security Bulletin MS15-097, questo aggiornamento porta anche una meccanismo di difesa contro secdrv.sys, un driver di terze parti. L'update spegne quindi il relativo servizio. Questo potrebbe influenzare l'abilità di giocare videogames più vecchi."

SecuROM dovrebbe comunque girare senza problemi, visto che solo SafeDisc utilizza il driver secdrv.sys. 
L'update comunque non rimuove definitivamente il servizio, e se volete riabilitarlo vi basterà aprire il prompt dei comandi, inserire la stringa sc start secdrv e premere invio. Per spegnerlo, invece, basterà digitare sc stop secdrv, alla stessa maniera.
In questo modo, se volete giocare a un titolo più vecchio che fa utilizzo del DRM SafeDisc ed avete gli aggiornamenti scaricati ed installati in automatico, potete immergervi nuovamente nel gioco senza problemi di sorta. Se non vi sentiste sicuri con il prompt dei comandi potreste essere costretti ad utilizzare uno dei sistemi di cracking in giro, ma non lo raccomandiamo in quanto si sfocia nell'illegalità e non si sa mai a cosa si va incontro.