Un detrito in volo verso l'ISS costringe l'equipaggio ad una momentanea evacuazione

di

L'equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale ha avuto ieri una mattinata alquanto particolare: un pezzo di un vecchio satellite russo ha infatti incominciato a sfrecciare verso di loro a tutta velocità, non dando tempo al team di spostare la ISS.

Dal momento che la squadra ha saputo del pericolo solo un'ora e mezzo prima, l’equipaggio ha scelto di sigillare i moduli, per contenere possibili danni, e di chiudersi all'interno di una navicella spaziale Soyuz. In questo modo, in caso di necessità, avrebbero facilmente potuto abbandonare la Stazione e tornare sulla Terra. Questa è stata la quarta volta nella storia della ISS che il suo equipaggio ha dovuto trasferirsi in una Soyuz per sicurezza. Gli astronauti sono in genere avvertiti molto in anticipo su possibili detriti in volo verso di loro, consentendo agli stessi di spostare la stazione in una zona fuori dal pericolo. La ISS è abbastanza resistente per sopportare l’impatto con piccoli detriti, ma parti di satellite di dimensioni maggiori potrebbero causare danni per miliardi di dollari. Per fortuna il vecchio satellite russo non ha causato nessun problema, e gli astronauti hanno potuto tornare alle loro consuete occupazioni in breve tempo.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0