Un gruppo di hacker russi avrebbe attaccato la Farnesina lo scorso anno

di
Il Guardian oggi ha lanciato l’indiscrezione, citando fonti ben informate, secondo cui l’intelligence italiana sospetterebbe che dietro l’attacco informatico contro la Farnesina della scorsa primavera ci sarebbero degli hacker Russi.

L’attacco, che noto, ha compromesso le comunicazioni via mail del Ministero degli Esteri, e sarebbe durato quattro mesi, prima della scoperta. Fortunatamente, riporta il giornale britannico, non sarebbero state in alcun modo compromesse le informazioni e comunicazioni riservate della Farnesina, in quanto criptate.
Nemmeno l’allora titolare del ministero, l’attuale Premier Paolo Gentiloni, sarebbe stato colpito dall’attacco, in quanto sempre secondo quanto affermato dallo stesso funzionario, avrebbe evitato categoricamente di utilizzare le email.
Almeno nel momento in cui vi stiamo scrivendo, da Palazzo Chigi e la Farnesina non sono arrivate nè conferme, tanto meno smentite sulla vicenda.