Un uso eccessivo di internet crea danni alla salute mentale dei teenager

di
Un nuovo studio prodotto nel Regno Unito sostiene che un uso "estremo" del web possa creare danni alla salute dei teenager. Lo studio non rivela un vero nesso causale, ma si limita ad osservare che spendere molte ore online spesso è associato a diverse tipologie di insoddisfazioni personali.

Lo studio è stato pubblicato dall'Education Policy Institute e tenta di effettuare un dettagliato report del livello di salute mentale dei ragazzini e dei teenagers britannici. Una sezione dello studio è stata quindi interamente riservata alle correlazioni tra internet e i disturbi mentali. Lo studio, quindi, ha scoperto che i ragazzi che spendono tre o più ore della propria giornata online, hanno più del doppio di possibilità rispetto agli altri coetanei di sviluppare un disturbo di qualche genere.

Lo studio definisce quindi come uso "estremo" una permanenza online che superi le sei ore. Il Regno Unito è il Paese che riporta il più alto numero di ragazzi che rientrano in questa categoria, subito dopo segue il Cile con numeri simili.

Gli utenti più giovani che fanno un uso estremo di internet, inoltre, avrebbero in media un livello di soddisfazione della propria vita inferiore a chi lo usa meno o con moderazione.