Uno studio conferma il collegamento tra tumori e telefoni

di
Uno studio durato due anni, pubblicato oggi dal National Toxicology Pogram statunitense, conferma quello che fino ad oggi era un falso mito: sembra esserci un collegamento tra i tumori e l'utilizzo degli smartphone.

Secondo i ricercatori, l'aumento di piccoli glicomi (il cancro a cervello) e Schwannomi (neuriroma, tumori benigni) sarebbe proprio da imputare al massiccio utilizzo di smartphone, tuttavia “lo studio ha trovato un'incidenza molto bassa dei glicomi maligni nel cervello e schwannomi nel cuore dei ratti maschi esperti. Dato l'ampio uso delle tecnologie per la comunicazione mobile, anche un piccolo aumento che dovesse risultare dall'esposizione potrebbe avere grandi implicazioni per la salute delle persone”.
Lo studio è costato circa 25 milioni di Dollari e gli scienziati hanno utilizzato oltre 2500 ratti e topi esposti a diverse quantità di frequenze in 21 camere.
L'OMS, già in passato aveva affrontato questo tema, precisando che le radiofrequenze 2G potrebbero avere dei possibili elementi cancerogini, sebbene alcune ricerche condotte di recente abbiano smentito questa ipotesi.