USA: Intercettate 3,29 milioni di chiamate, ma non riescono ad arrestare nessuno

di
Negli USA una sola autorizzazione è bastata per intercettare circa 3.29 milioni di telefonate private nel corso di un'operazione di lotta al narcotraffico. Le intercettazioni di massa sono avvenute nel 2016 per mano di un'agenzia non nota. L'operazione è costata 335.000$ ed ha portato ad un arresto (revocato) di appena una dozzina di intercettati.

La cosa allucinante è che nessuno degli arresti è stato confermato dai tribunali americani, visto che nessuna delle intercettazioni conteneva elementi sufficienti ad una incriminazione.

I dettagli del caso sono ancora, in larga parte, sconosciuti. Gli ordini di intercettazione e altri documenti relativi al caso sono riservati e non divulgabili al pubblico.

Si conosce il numero delle telefonate, misterioso invece il numero di cittadini americani le cui chiamate sono arrivate all'orecchio dello Stato spione. Certo, facendo una stima grossolana, è evidente che 12 individui, quelli nei confronti dei quali è stato impartito un ordine di arresto –per quanto poi nemmeno confermato– non possano aver effettuato da soli 3.29 milioni di chiamate nell'arco dei 60 giorni di indagine, il numero di cittadini intercettati deve essere particolarmente elevato perché i conti tornino.

Si tratta indubbiamente di una delle operazioni più inutilmente costose e maldestre della storia degli Stati Uniti.