USB 3.0 cambia marcia: alimentazione fino a 100W e 10Gb/s

di

In occasione dell’Intel Developer Forum tenutosi a San Francisco lo scorso anno, si era già parlato di nuove specifiche per USB 3.0 ma, a distanza di qualche mesi, le voci si fanno sempre più insistenti, anticipando non di molto la presentazione effettiva sul mercato. Tramite Xbitlabs veniamo a conoscenza di come gli aggiornamenti riguarderanno sia la capacità di alimentazione di periferiche esterne, sia la bandwitch, così da rendere lo standard USB 3.0 più performante e tentare così di colmare notevolmente l’esistente gap in termini di bandwitch con Thunderbolt, nonostante quest’ultimo sia nato da un progetto congiunto tra Apple e Intel destinato al settore professionale, motivo per cui lo standard non ha mai dato filo da torcere ai prodotti USB.

Quest'ultimo si rinnova, raddoppiando la velocità di trasferimento dagli attuali 5Gb/s a 10Gb/s teorici, consentendo così di alimentare anche unità esterne fino a 100W. L'unico cambio sarà nei cablaggi, e il consorzio USB non garantisce la piena compatibilità con gli standard precedenti; sintetizzando il tutto, si potranno quindi collegare unità USB "datate" anche alle nuove porte USB 3.0 a 10Gb/s, senza aver alcun problema dal punto di vista dell'operatività, mentre per sfruttare a pieno le nuove potenzialità della tecnologia serviranno delle unità realizzate appositamente con standard USB 3.0 10 Gb/s con i relativi cavi. Vista l'esigenza di trasferire quantità di dati sempre maggiori da dischi esterni o periferiche varie, tutti gli utenti trarranno dei benefici da questo aggiornamento dello standard USB.