Vi ricordate dei neutrini, più veloci della luce? Bene, dimenticateli!

di

Una settimana fa il mondo era in delirio dopo l'affermazione del CERN che i neutrini possano viaggiare ad una velocià superiore a quella della luce. Adesso è il momento della svolta. Sembra che un team dell'University of Groningen in Olanda porti avanti una teoria secondo loro molto più plausibilie: i satelliti GPS utilizzati per calcolare i tempi di partenza ed arrivo dei neutrini siano stati essi stessi preda degli effetti Einsteiniani, poichè erano in moto relativo durante l'esperimento.

Questo moto non è stato propriamente preso in considerazione, ma avrebbe apparentemente potuto diminuire il tempo di cammino dei neutrini. Gli scienziati olandesi hanno calcolato questo errore, che sembra essere pari a 64 nanosecondi. Vi suona familiare? Si, perchè è quasi esattamente il margine con il quale i neutrini del CERN sembra abbiano superato la velocità della luce. Ora, i sogni di viaggi interstellari e tutte le fantasiose idee che qualcuno si era potuto fare, tornano nella nostra immaginazione, e a costo di essere disfattisti e "sfasciasogni" ci è sembrato giusto dirvelo.
Ps: L'immagine ci è sembrata quantomai azzeccata.
FONTE: Engadget Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti
Vi ricordate dei neutrini, più veloci della luce? Bene, dimenticateli!