Viber bloccato in Arabia Saudita, lo seguono anche Skype e Whatsapp?

di

Viber, il famoso servizio di messaggistica istantanea che da qualche settimana è arrivato anche su PC, è stato ufficialmente bloccato in Arabia Saudita in quanto non rispetta "la normativa vigente". L'annuncio è stato dato dall'autorità competente in materia di comunicazioni, che sarebbe pronta a fare lo stesso anche nei confronti di altre applicazioni e servizi . Secondo la stampa locale anche Skype e WhatsApp avrebbero ricevuto un avvertimento da parte dell'autorità lo scorso marzo, quindi anche questi ultimi due sono a rischio. Alla base della decisione ci sarebbe il rifiuto da parte di Viber di fornire alle agenzie governative l'accesso ai server che monitorano tutte le attività degli iscritti.