Virgin Galactic: accordo con Altec per creare uno spazioporto a Torino

di
Virgin Galactic ha annunciato di aver stretto un accordo con i torinesi di Altec per la costruzione di uno spazioporto nel capoluogo piemontese, che avrà l’obiettivo di portare i turisti nello spazio a bordo di un razzo.

I primi voli però saranno sub-orbitali, il che vuol dire che non effettueranno un’orbita completa intorno alla Terra, ma si limiteranno ad una traiettoria balistica che porterà comunque SpaceShip2 nello spazio, dopo essere stato portato a sedici chilometri di quota da un veicolo più grande.
Il presidente di Altec, Massimo Grimaldi, ha ovviamente accolto favorevolmente questo protocollo d’intesa, che secondo lo stesso “prevede la realizzazione di uno spazioporto in Italia per far decollare ed atterrare le navicelle turistiche destinate allo spazio, oltre che per preparare i veicoli alla missione successiva. La sede di tale spazioporto sarà valutata solo in seguito, ma l’accordo è stato tratto con una delle più grandi compagnie commerciali al mondo per i viaggi nello spazio e rappresenta una grande opportunità nell’ambito della nuova Space Economy, che avrà delle importanti ricadute industriali e tecnologiche per il nostro paese”.
Secondo quanto riferito da La Stampa, il centro Altec scelto sarebbe già pronto e da tempo fornisce il proprio supporto alle operazioni in orbita per gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale, ed in passato ha addestrato astronauti di diverse nazionalità, mentre in futuro diventerà il centro spaziale principale per la missione ExoMars 2020. I piloti di questi veicoli, inoltre, saranno o ex astronauti o collaudatori dotati di grande esperienza.