Walter Isaacson:”Google è diventata più innovatrice di Apple”

di

I fan Apple e soprattutto di Steve Jobs conosceranno il giornalista e scrittore Walter Isaacson, autore della biografia dell’ex CEO della Mela con la quale ha venduto milioni di copie in tutto il mondo. Ieri è stato protagonista di un’intervista alla CNBC durante la quale sono stati toccati diversi argomenti interessanti riguardo la “lotta” Apple-Google e l’amministrazione Cook. Si parte da vicende recenti: l’acquisizione di Nest da parte di Mountain View e l’accordo con China Mobile annunciato da Tim Cook. Secondo l’autore americano, nonostante la partnership tra Cupertino e il carrier cinese sia “un grande affare”, l'accordo Google-Nest dimostra quanto a Mountain View stiano lavorando bene per portare avanti “una strategia incredibilmente forte per collegare tutti i nostri dispositivi, le nostre vite, dall’automobile al sistema di navigazione e alla nostra casa”.

"I termostati intelligenti e i sensori anti-incendio del catalogo Nest verranno affiancati ai robot giganti, alle automobili che guidano da sole e ai Google Glass, affinchè tutto possa essere collegato l'un l'altro e la nostra vita gestita in maniera automatica". Isaacson ha anche sottolineato che Tony Fadell, CEO di Nest, si unirà al team di Google:"Fadell era nel team che ha creato l'iPod. Era ben integrato nella cultura Apple, quando questa puntava tantissimo sull'innovazione. Ora Google ha nelle sue mani la leadership dell'innovazione". Affinchè la Mela ritorni ad essere innovativa, c'è bisogno che Tim Cook pensi a qualcosa che "disturbi" un determinato settore:"Penso che Steve Jobs avrebbe voluto come nuovo prodotto uno smartwatch o una TV facile da utilizzare e che potesse eseguire comandi vocali. Sicuramente avrebbe voluto anche ‘disturbare' il settore delle fotocamere digitali o dei libri di testo per l'educazione scolastica. Comunque nel 2014 Apple dovrebbe presentare qualcosa di notevole. Staremo a vedere". Daniel Ernst, analista esperto di tecnologia all'Hudson Square Research, sembra essere d'accordo con quanto detto da Isaacson:"Negli ultimi due anni Cook ha continuato a ripetere che la sua azienda entrerà in settori che attualmente non la vedono protagonista. Concediamogli l'intero anno solare. Gli investitori sono tutti d'accordo nel pensare che questo è l'anno in cui Apple presenterà qualcosa di veramente nuovo".
FONTE: CNBC
Quanto è interessante?
0