WhatsApp dice addio agli smartphone più datati dall'1 gennaio 2017

di
Circa una decina di anni fa, a maggior ragione durante le feste natalizie, gli SMS la facevano da padrona soprattutto fra i giovanissimi. Con l’avvento degli smartphone però è ufficialmente iniziata l’era di WhatsApp, che ha pensionato i brevi messaggi di testo.

L’app, negli anni acquisita in blocco da Facebook, si è ovviamente aggiornata costantemente, portando nuove funzioni e richiedendo - per forza di cose - caratteristiche sempre migliori per funzionare al top delle sue possibilità. Motivo per cui su molti telefoni datati, WhatsApp smetterà di funzionare molto presto: l’app dirà addio ai sistemi operativi Android 2.1 e Android 2.2, Windows Phone 7, iOS 6/iPhone 3GS a partire dal 1 gennaio 2017. Gradualmente, fino a giugno 2017, il supporto per queste piattaforme verrà abbandonato definitivamente, mentre a partire da giugno l’app scomparirà anche sui BlackBerry con sistema operativo BlackBerry 10, i vecchi Nokia S40 e con OS Symbian S60.

La vera fine di un’epoca, soprattutto se pensiamo che nel 2009 queste ultime due compagnie gestivano il 70% del mercato, mentre oggi sono in totale decadenza. Nokia assorbita dal flop dei Lumia e dei Windows Phone, BlackBerry che ha chiuso definitivamente la produzione diretta, affidandosi a produttori esterni. L’azienda che sviluppa l’app ha motivato la scelta spiegando: “Pensando ai nostri prossimi sette anni, vogliamo concentrare tutti i nostri sforzi sulle piattaforme mobili di maggioranza, quelle più utilizzate dai nostri utenti."

"Sebbene i dispositivi che abbiamo intenzione di abbandonare siano stati una parte importante della nostra storia, ora non sono in grado di offrire le funzionalità avanzate che vogliamo implementare.” Il 2016 del resto è stato un anno importante per WhatsApp, è arrivato il pieno supporto alle funzioni di iOS 10 su iPhone, un editor avanzato per foto e video, le chiamate e le videochiamate (su iOS, Android e Windows) da pochissime settimane. L’abbandono delle piattaforme più datate era inevitabile, presto o tardi.