Wikileaks invita i sostenitori ad interrompere gli attacchi DDoS

di
A poco più di due giorni di distanza dal catastrofico attacco di DDoS, che ha mandato KO i principali servizi internet degli Stati Uniti, compiuto attraverso un malware che ha infettato i principali dispositivi IoT, giunge un’importante novità da questo fronte, che di fatto fa un può di chiarezza sull’accaduto.

Wikileaks, la piattaforma creata da Julian Assange, che nelle ultime settimane ha pubblicato una serie di informazioni ed email segrete sui due candidati alla Casa Bianca, Donald Trump e Hillary Clinton, attraverso un tweet pubblicato sul proprio account ufficiale Twitter, ha invitato i propri sostenitori ad interrompere gli attacchi DDoS.
Nel breve messaggio, Wikileaks invita i sostenitori a “smetterla, dal momento che avete mostrato il vostro punto di vista”. Secondo molti si tratterebbe di una dimostrazione di forza, attraverso cui Assange ed i suoi hanno di fatto rivendicato l’attacco che ha mandato nel panico Dyn, il provider di DNS, mentre per altri invece si tratterebbe di un messaggio che non ha secondi fini.