Windows 10 S non consentirà di modificare il browser predefinito

di
Emergono le prime indicazioni reali su Windows 10 S, il nuovo sistema operativo che è stato introdotto nella giornata di ieri da Microsoft in occasione del keynote tenuto a New York. Terry Myerson, ha rivelato che gli utenti saranno in grado di utilizzare qualsiasi browser presente sullo Store, ma ci sono limitazioni.

Come si legge nelle FAQ, gli utenti “saranno in grado di scaricare un altro browser disponibile nel Windows Store, ma Microsoft Edge continuerà a restare quello predefinito, ad esempio se si tenta di aprire un file .html”, questo significa che se si fa click su un link da un’altra applicazione, o si aprirà un collegamento email, il sistema operativo aprirà di default Microsoft Edge, in quanto gli utenti non potranno modificare questa impostazione.
Non è chiaro se Google porterà Chrome nel Windows Store, ma potrebbe diventare praticamente inutile, dal momento che non potrà essere impostato come browser di default.
Lo stesso varrà anche per i motori di ricerca di Edge ed Internet Explorer, che non potranno essere modificati e dovranno essere per forza Bing, il che impedirà agli utenti di passare a Google. Piccole limitazioni, che però non faranno sicuramente piacere agli utenti.