Windows 10 segnerà la fine del “Patch Tuesday”?

di

Windows 10 potrebbe davvero segnare la fine di un'epoca per il sistema operativo di Microsoft. A quanto pare il colosso di Redmond avrebbe intenzione di eliminare il “Patch Tuesday” che, come noto, è un modo per pubblicare aggiornamenti di sicurezza e bug fix ogni secondo martedì del mese.

Con il nuovo OS Microsoft vorrebbe adottare un nuovo approccio con gli aggiornamenti. PC World, infatti, riporta che l'obiettivo della società è di pubblicare gli aggiornamenti non in un giorno prestabilito (in questo caso non ogni secondo martedì del mese), ma quando sono pronti. Quindi sarà possibile scaricare gli update anche più volte nell'arco di trenta giorni. L'indiscrezione arriva direttamente da Terry Myerson che, si dice, nel corso della conferenza Ignite avrebbe annunciato ai partecipanti che l'azienda la novità: “Myerson ha promesso che i ricercatori di sicurezza di Microsoft stanno controllando ogni potenziale problema che viene portato alla loro attenzione. Ed avrebbe anche detto che l'unico modo per mantenere i dispositivi sicuri è di rilasciare aggiornamenti più frequentemente” si legge nell'articolo.
Lo stesso approccio è stato adottato anche con il programma Windows Insider, per cui è probabile che venga esteso anche alla versione finale del sistema operativo.