Windows Blue e i nuovi processori Haswell spingeranno la vendita di notebook

di

Nel primo trimestre di quest’anno, le vendite di notebook sono state molto deludenti, ma nella seconda metà dell’anno potrebbe esserci una svolta, e si potrebbe registrare una sostanziosa crescita rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente; il merito di queste piacevoli novità per un settore in difficoltà da tempo sarà di Intel e Microsoft, con le novità che saranno svelate nel corso del mese di giugno, quando, in commercio, arriveranno anche i primi prodotti. A dichiarare ciò è stato Ray Chen, presidente di Compal Electronics, nel corso di una conferenza tenuta con gli investitori: Compal è uno dei maggiori produttori mondiali di notebook, e proprio alla luce di ciò, una stima di crescita proveniente da una fonte così autorevole potrebbe essere il sintomo della ripresa di tutto il settore.

Le perdite si ridurranno in una percentuale inferiore al 10% di quelle registrate nel primo semestre, afferma Chen, e i modelli touchsceen che nel primo trimestre rappresentavano il 4-5% delle spedizioni, nel secondo raggiungeranno il 9-10%, per poi giungere al 20% negli ultimi tre mesi dell'anno. Chen ha inoltre fornito indicazioni sulle attività di Henghao Tecnology, la controllata di Compal che si occupa della produzione di pannelli touch capacitivi: nel corso del mese di marzo lavorava al 60% della sua capacità produttiva, mentre ad aprile ha già raggiunto il 70%, e si prospetta un'ulteriore aumento della produzione per i mesi a venire. Per far fronte all'aumento di richieste, Chen prospetta un ampliamento della capacità produttiva di Chengdu.
Windows Blue e i nuovi processori Haswell spingeranno la vendita di notebook