Xiaomi invita John Ive a provare un proprio smartphone

di

La scorsa settimana il capo del team designer di Apple, John Ive, era intervenuto al New Establishment Summit di San Francisco parlando di diversi aspetti inerenti il suo metodo di lavoro e dell'azienda di Cupertino e dei suoi concorrenti in generali. In particolare Ive aveva rivolto parole pesanti ad Xiaomi e alla sua tendenza nel "copiare" il design degli idevice. Aveva definito il lavoro dei cinesi come un vero e proprio "furto mosso dalla svogliatezza". La risposta del leader di Xiaomi non si è fatta attendere.

Lin Bin, CEO della compagnia asiatica la quale rappresenta il primo produttore di smartphone nel paese della Grande Muraglia, ha così ribattuto al britannico:"La nostra è una società molto aperta, che non costringerebbe mai nessuno ad utilizzare i suoi prodotti. Tuttavia, qualcuno dovrebbe giudicare i gadget di Xiaomi solo dopo averli utilizzati. Sono davvero disposto a regalargli un cellulare Xiaomi e non vedo l’ora di sentire le sue osservazioni dopo l’uso”. La vicenda si concluderà qui, anche per via della riservatezza che Ive e Apple mostrano spesso in queste cose, ma bisogna osservare come la tendenza di Xiaomi nel riproporre lo stile della Mela nei propri prodotti sia ormai consolidata (basta guardare gli ultimi Xiaomi Pad da 8 pollici, ad esempio) e che Lin ha parlato della funzionalità dei suoi telefoni senza far menzione a ciò cui Ive si riferiva, ossia l'aspetto estetico identico dei dispositivi Xiaomi ed Apple
FONTE: Forbes
Quanto è interessante?
0
Xiaomi invita John Ive a provare un proprio smartphone