Xiaomi presenta ufficialmente il suo nuovo phablet, il Redmi Note 2

di

Oggi tutta l'attenzione dei media e degli utenti è rimasta catalizzata sul Samsung Unpacked, evento in cui la società sudcoreana ha svelato molteplici terminali. Xiaomi ha scelto, a sorpresa, di presentare proprio oggi per vie ufficiali il suo nuovo Redmi Note 2, un phablet che costa davvero poco in relazione a ciò che offre.

A primo impatto può sembrare che Xiaomi abbia preso le caratteristiche hardware dell'HTC One M9+ e le abbia impiantate nel suo nuovo terminale. 
Il phablet in questione è basato su un system-on-a-chip MediaTek Helio x10 con frequenza fissata a 2,0 GHz. L'architettura è molto simile a quella big.LITTLE (ed in effetti lo è), ma invece dei 4+4 core qui troviamo ben sei core tutti alla stessa frequenza, che sono attivi quando il risparmio energetico è la prerogativa, ed altri quattro core che vanno in funzione nel momento in cui l'utente sta utilizzando risorse che richiedono più potenza di calcolo. In totale troviamo ben 10 core. Potete trovare la nostra anteprima sui prossimi SoC Helio a questo link.
Il Redmi 2 possiede uno schermo FullHD da 5.5 pollici, una fotocamera posteriore da 13 megapixel con apertura focale di f/2.2 e un'altra fotocamera anteriore da 5 megapixel con apertura f/2.0. La RAM on board è pari a 2 GB, mentre la memoria interna è di 16 GB, ma è espandibile tramite microSD. La batteria è removibile e la sua capacità è di 3.020 mAh.
Non manca, come da tradizione MediaTek, il supporto al dual SIM e al Wi-Fi allo standard 802.11ac.
Il sistema operativo utilizzato è il MIUI OS 7, ovviamente basato su Google Android.
Il prezzo è di 129 $, ma solo per il mercato cinese. Il costo di questo terminale è davvero basso per ciò che offre, ma sfortunatamente nulla si sa per l'uscita al di fuori del territorio cinese. E' con tutta probabilità utopico, ma noi speriamo di venire presto a conoscenza di notizie positive riguardo la commercializzazione nel nostro paese, poiché se il prezzo rimanesse quello annunciato allora lo Xiaomi Redmi Note 2 diverrebbe lo smartphone da battere nella fascia bassa.