YouTube censura i video a contenuto omosessuale? Problema risolto

di
A quanto pare YouTube tendeva a catalogare come VM18 tutti i video con contenuti di natura omosessuale, inclusi i vlog di attivisti LGBT. Oggi la compagnia leader nella condivisione video ha dichiarato di aver risolto il problema.

YouTube era finita al centro del ciclone dopo che molti attivisti LGBT avevano notato che molti video a contenuto omosessuale erano nascosti dal sito se gli utenti attivavano la modalità con restrizioni. Lo scopo di questa opzione è quella di tutelare i minori dalla visione di contenuti volgari o violenti. Eppure nel calderone ci erano finiti anche i vlog di parecchi attivisti impegnati contro il bullismo e l'omofobia. Ma non solo, erano oscurati anche video di cerimonie di matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Su YouTube Rowan Ellis aveva caricato un video dal titolo "YouTube is Anti-LGBT?" per rivolgere l'attenzione del pubblico sul problema. Molti utenti twitter avevano quindi cominciato a lanciare l'hashtag #YouTubeRestricted e #YouTubeIsOver.

Lo scorso Marzo la compagnia ha ammesso l'errore e si è scusata. Nel frattempo YouTube si è impegnato a risolvere il problema, giungendo finalmente in questi giorni ad una conclusione.

Oltre 12milioni di video a contenuto LGBT sono ora disponibili anche agli utenti che attivino la modalità con restrizioni. Inoltre da oggi sarà possibile usare le segnalazioni non solo per riportare un contenuto offensivo, ma anche per segnalare al sito eventuali contenuti normali ingiustamente oscurati.