Zuckerberg ammette: "Facebook non è più solo un social network"

di
L’amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, nella giornata di ieri ha tenuto una diretta con la COO della società, Sheryl Sandberg, nel corso del quale ha discusso dell’anno che si sta per concludere. Un anno in cui il social network ha dovuto fare i conti con il continuo propagarsi di notizie false.

Il CEO, però, per la prima volta in assoluto, ha ammesso che ormai Facebook non è più un social network tradizionale, bensì “un nuovo tipo di piattaforma”, pur precisando che “non è una società di media tradizionale. Noi sviluppiamo la tecnologia, ma ci sentiamo anche responsabili per come viene utilizzata”.
Si tratta di un cambiamento significativo rispetto allo scorso mese di Agosto, quando, in visita in Italia per incontrare il Papa, ha risposto ad un giornalista affermando che “Facebook è una società tecnologica, non una media company. Il mondo ha bisogno di società che fanno informazione, ma anche piattaforme tecnologiche, ed è per questo che prendiamo il nostro ruolo molto seriamente”.
Riguardo il 2016, Zuck si è detto “orgoglioso di quanto fatto”, anche riferendosi alla battaglia contro le bufale, che soprattutto negli ultimi due mesi è stata molto serrata, al punto che secondo un rapporto pubblicato da BuzzFeed, la compagnia della Silicon Valley avrebbe addirittura messo su una sorta di task force per monitorare le notizie false.