Anteprima Acer Predator Z35: monitor da 35" curvo con refresh a 200Hz

Acer Predator Z35 è un monitor curvo dalle eccellenti specifiche e dall’iconico design. Il refresh rate massimo è elevatissimo, pari a 200 Hz mediante overclocking, coadiuvato dal chip NVIDIA G-Sync per dire addio al tearing ed al motion blur.

anteprima Acer Predator Z35: monitor da 35' curvo con refresh a 200Hz
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Acer sta ampliando sempre di più il suo line up di prodotti, con soluzioni specifiche per ogni tipologia di utente. Tra queste, i prodotti dedicati al gaming crescono ogni anno, ma l'azienda ha ottime quote in tutti i settori, tanto che Acer possiede oggi il 7% del market share nell'ambito dei computer ed è il sesto maggior produttore di PC. Tornando al gaming, il brand Predator rappresenta la linea da gioco della compagnia asiatica, che include una vasta gamma di PC desktop, laptop, display e tanto altro, offrendo le specifiche e le caratteristiche che gli utenti più appassionati bramano. Tra gli ultimi prodotti arrivati in casa Acer troviamo il monitor Z35, con display curvo e un pannello formato 21:9 ed elevatissimo refresh rate.

Aggressività e curvatura

Acer Predator Z35 ha un design che punta tutto sull'aggressività, dallo stand agli angoli delle cornici. Di primo acchito si nota la sua anima gaming, con i due accenti in rosso che permeano le estremità della base del monitor. Questo è senza dubbio l'elemento più distintivo del prodotto, in quanto si tratta di una soluzione esteticamente elaborata e che ben si differenzia dalla massa. Lo stand è piuttosto sottile, considerando l'ingombro del pannello da 35 pollici. Il monitor, con i suoi 12.65 kg, è abbastanza pesante, mentre è alto 68,4, largo 84,4 e profondo 29,9 centimetri. Z35 mette a disposizione dell'utente una funzione che Acer chiama illuminazione ambientale: la parte inferiore dello schermo proietta una luce sulla base d'appoggio, donando un look ancora più particolare. L'illuminazione è personalizzabile ed è possibile scegliere fra cinque colori (rosso, verde, blu, giallo e bianco) per adattarsi alla tonalità di qualsiasi configurazione. Lo schermo possiede varie regolazioni ergonomiche, come l'angolazione rispetto all'asse verticale (da -5 e +25 gradi) e l'assestamento dell'altezza (su una scala lunga 13 centimetri). Acer ha installato GameView, una tecnologia che integra una serie di aggiustamenti applicabili al contenuto a schermo. Si possono per esempio regolare i livelli delle zone di nero per meglio adocchiare i nemici nelle aree ricche d'ombra, impostare un mirino fisso a schermo per la massima precisione e applicare altri effetti al colore. Il monitor possiede anche due altoparlanti da 9 W, dotati di DTS Sound. I display output includono una porta HDMI, oltre alla tipica DisplayPort presente su monitor di questa tipologia.

Specifiche tecniche

L'aspect ratio è più largo della norma, fissato a 21:9. La curvatura è abbastanza pronunciata, con un raggio pari a 2000R che conferisce al giocatore una buona immersione, data anche dalla sensazione di avvolgenza. Proporzioni e pannello curvo sono l'accoppiata perfetta per un gioco di ruolo, per un titolo dedicato alla guida e soprattutto per le simulazioni, che traggono il massimo beneficio da una configurazione di tale tipologia. Acer Z35 è dotato di un chip NVIDIA G-Sync, che si sincronizza con la scheda video per eliminare i tagli orizzontali sull'immagine e per ridurre al minimo il ritardo fra la pressione del tasto e l'azione a schermo. Lo stesso chip integra anche ULMB, un'altra funzionalità di NVIDIA che rende gli oggetti in movimento nitidi e definiti, senza l'effetto sfocatura. Ricordiamo che G-Sync ed ULMB non sono utilizzabili contemporaneamente. Il pannello di questo monitor nasce con un refresh rate a 144 Hz e risoluzione 2560x1080 pixel, ma Acer ha integrato una funzione di overclocking che porta questo valore a ben 200 Hz. Stiamo parlando della più alta frequenza d'aggiornamento ad oggi disponibile, che dovrebbe portare la fluidità ad un livello ancora più avanzato, riducendo al tempo stesso il motion blur in maniera decisamente marcata. Il tempo di risposta è fissato a 4 millisecondi, mentre la luminosità massima si attesta su 300 candele al metro quadro. Secondo le specifiche, i colori coperti dal pannello sono il 100% dello spazio sRGB, e dovremmo quindi notare una buona accuratezza sui 16,7 milioni di colori replicabili.

Acer Predator Z35 Acer ha sfoderato un’arma che per certi versi è unica. Per la prima volta, vediamo un monitor con refresh rate sino a 200 Hz e diagonale enorme. Il design è anch’esso piuttosto iconico e si fa immediatamente notare. Le dimensioni sono abbastanza rilevanti ed il prodotto sembra davvero prendersi una bella fetta della superficie d’appoggio: assicuratevi quindi di avere lo spazio per ospitarlo. Carina la funzionalità che proietta una luce proprio sulla scrivania dell’utente, così come GameView. Predator Z35 è ideale prima di tutto per i giocatori che amano i simulatori, ma il monitor non disdegna qualunque genere. Il prodotto è già disponibile sul suolo italiano, ad un prezzo che allo stato attuale supera di poco i mille euro.