Alienware 15 e 17: la nuova gamma con GPU Pascal tutte le caratteristiche

Alienware rinnova la sua linea di portatili da gioco proponendo nuovi modelli da 15 e 17 pollici, tutti dotati delle GPU Pascal.

anteprima Alienware 15 e 17: la nuova gamma con GPU Pascal
Articolo a cura di

Dopo il lancio delle nuove GPU NVIDIA per il mercato mobile, si stanno susseguendo le presentazioni di nuovi portatili dedicati al gioco. Fra questi, l'ultima in ordine di tempo è opera della statunitense Alienware, che per l'occasione ha deciso di rinnovare l'intera gamma di notebook gaming. Le ultime versioni degli Alienware da 15 e 17 pollici saranno lanciate sul mercato statunitense alla fine del mese, mentre dovremmo aspettare ancora qualche mese per la presentazione del nuovo notebook da 13 pollici. Al momento non abbiamo invece informazioni su prezzi e disponibilità per il mercato italiano. I nuovi device della compagnia americana si fanno apprezzare per importanti miglioramenti rispetto ai predecessori, cambiamenti che includo dimensioni ridotte, una nuova tastiera e, naturalmente, un nuovo elenco di componenti ancora più potente, dove spadroneggiano le nuove schede grafiche NVIDIA Pascal.

Caratteristiche e design

I nuovi Alienware mantengono praticamente in toto le caratteristiche che hanno reso famoso il marchio nel mondo PC, ma introducono anche importanti novità. Basta osservare la scocca dei nuovi Alienware 15 e 17 per notare alcune differenze rispetto le scorse generazioni. L'azienda ha curato nei dettagli una disposizione dell'hardware interno che assicurasse una migliore dissipazione del calore ed il minimo ingombro dei componenti. Per questo abbiamo ora una scocca il 20% più sottile rispetto ai precedenti modelli, da 34 a 22 millimetri il 15 pollici, da 35 a 30 millimetri l'Alienware 17, con lo spostamento del sistema di dissipazione sul retro del dispositivo e la cerniera che unisce schermo e case mossa per questo più anteriormente. Il design dei nuovi notebook non viene modificato in maniera così netta: le linee si mantengono comunque aggressive, i LED sono presenti, anche se traslocano lungo i bordi dello chassis, per dare più risalto al logo Alienware. Colorazioni e materiale della scocca rimangono gli stessi già visti sulle vecchie versioni, alluminio anodizzato di colore argento, se escludiamo il blocco nero posteriore in plastica che raccoglie ventole, dissipatori e connettori. Gran parte delle porte trovano infatti posto sul retro del dispositivo, contrariamente ai precedenti modelli. Presenti USB 3.1 di tipo C, HDMI, Mini DisplayPort, Gigabit Ethernet e il jack di alimentazione. Nuovo design ma anche nuovi schermi ed una tastiera decisamente migliorata rispetto al passato. Gli Alienware appena annunciati potranno godere di nuovi pannelli con supporto per la tecnologia NVIDIA G-Sync. Disponibili in diverse risoluzioni dal FullHD al 4K, quest'ultimo solo per il modello da 17 pollici, i display garantiranno frequenze fino a 120Hz, migliore riproduzione dei colori e luminosità fino a 300 nit. Interessanti cambiamenti coinvolgono anche la keyboard: i tasti diventano leggermente più concavi e con una corsa di 2,2 millimetri, quindi ancora più confortevoli durante la scrittura. La nuova tastiera TactX presenta ora anche funzionalità di anti-ghosting avanzate, con la gestione di ben 108 comandi per minuto. Si tratta come da tradizione di keyboard retroilluminate senza tastierino numerico. Non abbiamo notizie in merito a cambiamenti per il touchpad, che potrebbe essere lo stesso già visto sui precedenti modelli. Fra le novità incluse nelle nuove versioni, troviamo anche webcam HD con sensori IR, compatibili con Windows Hello. Alienware 17 sarà inoltre dotato della tecnologia di eye-tracking sviluppata da Tobii, la stessa già vista su portatili prodotti da MSI. L'integrazione di tale sistema permetterà all'utente di avviare il PC semplicemente guardando il logo Alienware sul portatile, oppure spegnere la retroilluminazione della tastiera in maniera automatica quando ci si allontana dallo schermo. Sarà inoltre possibile interagire con tutti i titoli compatibili con la tecnologia Tobii, come Deus Ex Mankind Divided, The Division o alcuni Assassin's Creed. Una funzionalità probabilmente ancora acerba, ma che saprà attrarre gli utenti più curiosi.

Arriviamo al cuore dei nuovi portatili Alienware, la schede tecnica. L'azienda non ha al momento condiviso l'intera lista di componenti per i suoi prossimi portatili, ma ha dato abbastanza informazioni per farci un'idea chiara rispetto alla potenza dei dispositivi. Alienware 17 potrà essere equipaggiato con un processore Intel Core i7, con la possibilità di scegliere un modello K adatto all'overclock. Il notebook supporterà fino a 32GB di RAM, fino a 2,667 MHz, SSD PCI-e, hard disk SATA e, soprattutto, una scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 1080. Il modello da 15 pollici potrà montare anche un processore Intel i5 e sarà dotato di una GPU GTX 1070. Alienware 13, portatile al momento non ancora annunciato, dovrebbe includere i medesimi miglioramenti che hanno colpito i fratelli maggiori. Aspettiamoci quindi uno chassis il 20 percento più sottile ed una nuova scheda grafica NVIDIA, probabilmente la GTX 1060. I notebook della compagnia statunitense sono compatibili con i visori di realtà virtuale. Se siete in possesso di HTC Vive o Oculus Rift potrete sfruttare i portatili per giocare in VR, senza lag o problemi di prestazioni.

Alienware I nuovi Alienware si preannunciano portatili dalla qualità altissima, sicuramente da tenere in considerazione per un futuro acquisto. La compagnia statunitense non ha stravolto la sua filosofia, ma è andata a migliorare quei pochi difetti presenti nei vecchi modelli. I notebook Alienware rimangono identificabili già al primo sguardo, grazie a linee aggressive, LED colorati e il classico marchio dell’azienda. Ora però i terminali da 15 e 17 pollici diventano meno ingombranti, sottili, quindi attraenti per un pubblico di utenti più ampio. Se l’estetica non vi interessa minimamente, non dovreste neanche rimanere delusi dalla potenza bruta di questi nuovi notebook. Le GPU NVIDIA e la CPU Intel Core i7 assicurano prestazioni eccellenti in tutti gli ultimi titoli in commercio. Le ampie possibilità di personalizzazione permettono inoltre di scegliere la configurazione più adatta alle proprie esigenze, e portafogli, magari optando per uno schermo dalla risoluzione più alta del semplice FullHD. Persino se desiderate utilizzare il vostro visore HTC Vive o Oculus Rift, i nuovi Alienware potrebbero rappresentare una soluzione più che adeguata. Al momento è difficile dare un giudizio sui nuovi portatili lanciati dalla sussidiaria di Dell, ma la prima impressione è sicuramente più che positiva. I portatili convincono e abbiamo sicuramente voglia di provarli con mano, purtroppo bisognerà attendere ancora qualche settimana per notizie ufficiali su prezzi e disponibilità.